Rilassamento yoga

Yoga Nidra e il cervello

I neurofisiologi moderni sono riusciti a dimostrare la relazione tra il corpo e il cervello. Usando degli elettrodi stimolanti inseriti nella superficie del cervello, i neurochirurghi hanno mostrato che ogni parte del corpo è precisamente delineata lungo la superficie del giro o piega centrale della corteccia motorio-sensoriale del cervello. I ricercatori hanno chiamato questa mappa neurologica, "l'omuncolo motore" o "piccolo uomo". 

omuncolo motore

Rispetto ad una normale struttura fisica, l'omuncolo motore è un piccolo uomo con proporzioni grottesche, con le mani, le dita ed il viso enormemente ingranditi. Nel tessuto cerebrale è stata data importanza alle mani, dita, labbra e naso che occupano aree molto più grandi delle misure e dimensioni relative alle parti del corpo fisico. Queste aree sono grandi quasi quanto lo spazio occupato dalle rimanenti parti del corpo, dai polsi alle dita dei piedi.

 

Lì si trovano tutte le parti del corpo toccate dalla consapevolezza che si muove durante la rotazione della coscienza in yoga nidra. Questo flusso è accompagnato da un'esperienza soggettiva di rilassamento, di "lasciar andare" o "liberare", mentre avviene una spontanea dissociazione della coscienza dai canali motorio e sensoriale. Questo è il punto di connessione tra la moderna neurofisiologia e la tecnica di profondo rilassamento di yoga nidra.

 

Il movimento progressivo della consapevolezza attraverso le parti del corpo, non solo induce il rilassamento fisico, ma ripulisce tutta la rete nervosa fino al cervello, sia quella che governa l'attività fisica sia quella che si occupa delle informazioni immesse. Nello stesso tempo percorriamo totalmente la superficie del cervello. In questo modo, yoga nidra rilassa la mente rilassando il corpo.  

 

FONTE

"Yoga Nidra" Swami Satyananda Saraswati (Yoga Publications Trust)