Pratica

Rilassamento yoga

Yoga Nidra: lo stato ipnagogico

terzo occhio

In yoga nidra la coscienza è in uno stato tra la veglia ed il sonno, ma essa non è soggetta a nessuno dei due. Nella psicologia moderna questo stato viene definito come "lo stato ipnagogico". Questo stato transitorio raramente permane per più di 3-5 minuti ed è caratterizzato da onde alpha (frequenza 8-13 Hz). Esso è accompagnato da rilassamento profondo e progressivo, dal rilassamento delle tensioni muscolari e posturali in tutto il corpo fisico e dalla perdita della consapevolezza dell'ambiente esterno. Yoga nidra ha luogo in questa soglia di coscienza sensoriale. Si penetra in esso imparando ad estendere la durata del breve stato ipnagogico che precede il sonno normale. Rimanendo consapevoli nello stato di predominanza delle onde alpha, si ottiene una profonda esperienza di totale rilassamento che, non solo è molto più benefica del sonno abituale, ma è anche la soglia degli stati superiori di coscienza. In questo stato la mente è eccezionalmente ricettiva. Suggestioni impresse in questo momento hanno buoni risultati nel rimuovere abitudini e tendenze indesiderate. Questo stato rende l'individuo capace di ricevere intuizioni dalla mente inconscia. Questo, è la fonte dell'ispirazione artistica e poetica ed è anche la sorgente delle scoperte scientifiche più creative. Wolfgang Von Goethe usava le ispirazioni ed intuizioni emergenti da tale stato per risolvere problemi che incontrava nel suo lavoro. Dai sogni che emergevano da questo stato, Kekule realizzò la struttura circolare delle molecole del benzene; il premio Nobel Niels Bohr vide la struttura planetaria dell'atomo ed Einstein accelerò la sua consapevolezza fino alla velocità della luce nel famoso "esperimento pensiero" che lo portò alla teoria della relatività. Questa è l'apertura del "terzo occhio" che porta la coscienza oltre una personalità condizionata, piena di tensioni e di complessi. Non più emozionalmente identificato con la mente ed il corpo. Come viene affermato nella Tripura Rahasya:

 

"Quindi realizza con mente ferma la tua vera natura, che è la sola pura, indivisa coscienza che sostiene la mente agitata, composta da tutto l'universo e da tutte le sue diversità. Realizza, con la mente ferma, lo stato tra il sonno e la veglia...Questo è il vero Sé, nel quale nessuno è più deluso".

 

Le intuizioni ricevute in yoga nidra portano, quindi, l'individuo a trovare entro se stesso le risposte di molti problemi. Quando la natura reale ed integra si manifesta nell'individuo, lo rende capace di vivere una vita significativa e pacificata in qualsiasi ambiente.   

STATO DI COSCIENZA DIMENSIONE PSICOLOGICA ONDE CEREBRALI

Veglia

 

Ipnagogico

 

Sonno con sogni

 

Sonno profondo

 

Mente conscia

 

Fra veglia e sonno

 

Mente subconscia

 

Mente inconscia

 

Beta: 14-30 Hz

 

Alpha: 8-13 Hz

 

Theta: 4-7 Hz

 

Delta: 1-3.5 Hz

 

Download
Tripura Rahasya.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.7 MB

FONTI

"Yoga Nidra" Swami Satyananda Saraswati (Yoga Publications Trust)

www.aghori.it