IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA

LA RAPPRESENTAZIONE DEI 5 KOSHA: L'ANTESIGNANO DEL MANDALA
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 16. novembre 2022
I mandala, non sono l'unica rappresentazione simbolica del cammino spirituale del meditante. C'è né uno molto antico che potremmo definire l'antesignano dei mandala, la rappresentazione dei 5 Kosha. Nella Taittiriya Upanishad, testo databile intorno al 600 a.C., troviamo un famoso passaggio in cui viene illustrata la dottrina delle 5 persone o strati, successivamente chiamati involucri o guaine, i Kosha.

CHAKRA: ORIGINI ED EVOLUZIONE
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 15. novembre 2022
Dallo Yoga Sutra, il trattato inerente allo yoga attribuito al Rishi Patanjali, databile intorno al 200 a.C., sappiamo che la meditazione veniva fatta portando l'attenzione su differenti cose come ad esempio: il sole, la luna, la stella polare; ma anche su alcune parti del corpo come: l'ombelico, il cuore, il palato, il centro tra le sopracciglia e la cima della testa. Ma per trovare per la prima volta il termine chakra, dobbiamo aspettare il 500 d.C., con i testi tantrici.

CHAKRA: IL MANDALA DEL CORPO
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 14. novembre 2022
I Chakra termine che significa "ruota", vengono normalmente rappresentati come 7 fiori di loto posti lungo la colonna vertebrale. Partendo dal più basso abbiamo: Muladhara Chakra, il "Chakra Radice": Svadhisthana Chakra, la "Propria Dimora"; Manipura Chakra, la "Città delle Gemme"; Anahata Chakra, "Non Colpito": Vishuddhi Chakra, il "Centro della Purificazione"; Agya Chakra, il "Centro del Comando": Sahasrara, "Mille".

MANDALA E MANTRA: LA RAPPRESENTAZIONE DEL DIVINO
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 13. novembre 2022
Sotto l'influenza dei culti popolari dell'India e il Buddhismo Tantrico, tra il 500 e il 1300 d.C., si svilupparono nuovi percorsi yoga, caratterizzati dall'utilizzo di strumenti come i Mandala e i Mantra. Il termine Mandala, vuol dire letteralmente "cerchio", nel senso di ciò che circonda, ed è utilizzato per indicare un elemento caratteristico della liturgia indiana.

YOGA E INDUISMO
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 12. novembre 2022
Lo Yoga è classificato nella filosofia indiana come Darsana, cioè uno dei punti di vista accettati dalla tradizione. Questo significa che non è la dottrina dominante, ciò che caratterizza invece l'India di oggi, è il culto induista. Ebbene, il processo di strutturazione è diffusione di questo culto, ha finito con l'inglobare anche lo Yoga. In pratica si passa dal modello dualista ateo del Samkhya, a quello monista politeista induista.

RAJA YOGA
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 11. novembre 2022
Il "Raja Yoga", lo Yoga Regale, detto anche "Ashtanga Yoga", lo Yoga delle otto parti, è una precisa tecnica orientata all'acquisizione di uno stato di coscienza allargata, in cui il sé individuale e il Sé universale, vengono percepiti come identici e come l'unica realtà.

I KLESA: LE CINQUE CAUSE DELLA SOFFERENZA DELL'UOMO
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 09. novembre 2022
Secondo lo Yoga Sutra (Aforismi dello Yoga), testo in cui viene esposta la dottrina dello Yoga, databile intorno al 200 a.C. e attribuito al Rishi Patanjali, la sofferenza dell'uomo è causata da cinque condizioni, i Klesa. Questi cinque Klesa sono: avidya (ignoranza), asmita (il sentimento di individualità), raga (piacere), dvesa (disgusto) e abhinivesa (paura della morte).

MAYA: IL POTERE DELL'ILLUSIONE
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 21. ottobre 2022
Guardando le caratteristiche dello Yoga e del Buddhismo, ma in generale del pensiero indiano, la vera lotta dell'uomo, non è tra il bene e il male, ma tra la visione reale delle cose e la verità apparente, un'illusione, ciò che gli indiani chiamano genericamente come Maya. Tutto questo può apparirci un può astratto, ma in realtà se consideriamo la Maya come opera della nostra stessa psiche, ci accorgiamo che la Maya e sempre presente e condiziona la nostra vita.

MANTRA E SANSCRITO: LE RADICI DEL SUONO
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 19. ottobre 2022
La lingua dei mantra è il sanscrito. L'organizzazione unica del suo alfabeto, serve per focalizzare l'attenzione sugli schemi e le qualità dei suoni articolati, in maniera che non si trova in nessun altro linguaggio. Non a caso il sanscrito, viene definita la lingua perfetta, infatti, oltre ad avere un perfetto sistema fonetico, a anche un'elevata precisione grammaticale, tanto da essere considerato dalla NASA, la migliore lingua in assoluto per la l'uso dei computer.

OM
IL PENSIERO FILOSOFICO DELLO YOGA · 19. ottobre 2022
L'Om è probabilmente il mantra più conosciuto, la cui simbologia è legata alla creazione dell'universo. Negli antichi testi indiani, esso è descritto come la vibrazione primordiale, dalla quale scaturisce l'universo. Per questo motivo l'Om è la sintesi e l'essenza di ogni altro mantra, rituale, essere celeste o aspetto divino, poiché tutto si genera da esso.

Mostra altro