Asana e Bandha

Classificazione e assunzione delle posizioni yoga

vrikshasana

Il riferimento principale nella classificazione delle posizioni yoga è la colonna vertebrale. Da qui si identificano 5 tipi di posizioni:

 

  • Samasthiti, posizioni con la colonna vertebrale perpendicolare al pavimento, come in tadasana e in orizzontale come shavasana.
  • Paschimatana, piegamenti in avanti.
  • Parsva, piegamento laterale.
  • Purvotana, piegamenti indietro.
  • Parivritti, torsioni.
  • Viparita, posizioni capovolte.

 

Un altro modo di classificare le posizioni yoga è in base alla loro esecuzione, cioè se vengono eseguite in piedi, in ginocchio, seduti, sdraiati, sulle mani o capovolti.

 

L'assunzione della posizione invece, di regola, possiamo suddividerla in 3 fasi:

 

  • Purva anga, preparazione. Si assume la postura con l'inspirazione o l'espirazione. Concentrati e con il giusto atteggiamento mentale.
  • Pradhana anga, è il cuore della posizione, la parte principale. Si rimane nella posizione quanto richiesto.
  • Uttara anga, è la conclusione della posizione e l'uscita da essa, per tornare nella posizione di entrata

 

Uno dei primi manuali, in cui troviamo una descrizione accurata delle posizioni yoga è certamente l'Hatha Yoga Pradipika.